Home > Notizie ed eventi > DECRETO 7 ottobre 2011 - modalità e dei termini di pagamento (...)

DECRETO 7 ottobre 2011 - modalità e dei termini di pagamento dell’addizionale erariale alla tassa automobilistica

27.10.2011

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 237 dell'11 ottobre è entrato in vigore il decreto dell'Economia 7 ottobre 2011 che individua modalità e termini di pagamento dell’addizionale erariale alla tassa automobilistica (pari a dieci euro per ogni chilowatt di potenza del veicolo superiore a duecentoventicinque chilowatt) da versare alle entrate del bilancio dello Stato.  
Per l’anno 2011 sono tenuti al pagamento coloro che alla data del 6 luglio u.s. risultavano proprietari, usufruttuari, acquirenti con patto di riservato di riservato dominio, ovvero utilizzatori a titolo di locazione finanziaria, dal Pubblico Registro Automobilistico, di autovetture e autoveicoli per il trasporto promiscuo di persone e cose con potenze superiori ai 225 kW.  
Il decreto stabilisce che l'addizionale erariale alla tassa automobilistica debba essere corrisposta entro il 10 novembre 2011 utilizzando il modello “F24 Versamenti con elementi identificativi” (non è possibile operare compensazione sul pagamento). In sede di compilazione del modello devono essere utilizzati i seguenti codici tributo:

- 3364 Addizionale erariale alla tassa automobilistica - art. 23, c. 21, d.l. 98/2011”
- 3365 Addizionale erariale alla tassa automobilistica - art. 23, c. 21, d.l. 98/2011 - Sanzione”
- 3366 Addizionale erariale alla tassa automobilistica – art.23, c. 21, d.l. 98/2011- Interessi”
 
indicando nella sezione “CONTRIBUENTE” i dati anagrafici e il codice fiscale del soggetto versante.
 
Nella sezione “ERARIO ED ALTRO” in corrispondenza degli “importi a debito versati”:
- il campo “tipo” è valorizzato con la lettera “A”;
- il campo “elementi identificativi” è valorizzato con la targa dell’autovettura/autoveicolo;
- il campo “codice” è valorizzato con il codice tributo;- il campo “anno di riferimento” è valorizzato con l’anno di decorrenza della tassa automobilistica, nel formato AAAA (esempio: l’annualità riferita ad un bollo, validità dodici mesi, con scadenza aprile 2012 è il 2011, in quanto il pagamento della tassa automobilistica copre in tal caso il periodo maggio 2010-aprile 2011).
 
Si ricorda che, in caso di omesso o insufficiente versamento dell’addizionale, si applica la sanzione di cui all’art. 13 del D.Lgs. 18 dicembre 1997, n. 471, pari al 30% dell’importo non versato.
 
Per gli anni 2012 e seguenti il pagamento della tassa automobilistica e dell'addizionale erariale verrà eseguito contestualmente, utilizzando sistemi e modalità di pagamento in uso per il versamento della tassa automobilistica nelle diverse Regioni: nelle more dell'attivazione di tali ulteriori modalità di pagamento, il versamento dell'addizionale dovrà essere effettuato utilizzando il modello F24.