Home > Consigli utili per gli automobilisti

Consigli utili per gli automobilisti

IN SVIZZERA DAL 1° GENNAIO 2014 OBBLIGATORIE LUCI DIURNE
Dal 1° gennaio 2014, ogni automobilista dovrà circolare in Svizzera con le luci accese anche di giorno. L’infrazione a quest’obbligo comporterà una multa di 40 franchi. 
Comunicato stampa TCS 

VIAGGIARE SICURI
Il sito, nato dalla collaborazione tra l’ACI e il Ministero degli Affari Esteri, contiene informazioni utili per viaggiare in oltre 200 paesi del mondo: clima, visti e valuta, sanità, sicurezza, viabilità, geografia dei paesi.
Visita il sito www.viaggiaresicuri.mae.aci.it 

PER CHI VA ALL’ESTERO
Alcuni consigli utili per chi è in partenza per l’estero. Per essere informati e viaggiare con i documenti sempre in regola vai

GUIDARE ALL’ESTERO
Per guidare all’estero un veicolo di cui non si è proprietari, senza problemi in caso di controlli su strada e alla frontiera, ACI consiglia di farsi rilasciare dal proprietario del veicolo una DELEGA A CONDURRE con firma autenticata dal notaio.
Per maggiori informazioni, leggi allegato.
 

AUTOVELOX E TUTOR
La Polizia di Stato rende pubbliche le tratte stradali dove sono operativi, giorno per giorno, gli strumenti di controllo della velocità. Un modo per invitare gli automobilisti a moderare l’andatura rispettando i limiti e prevenire così gli incidenti. Vai
E’ importante tenere la velocità sotto controllo. L’elenco degli autovelox è aggiornato settimanalmente.
Con la collaborazione della società Autostrade per l’Italia si può vedere la mappa dei tutor.
Come funziona il Tutor: guarda il video che ne spiega il funzionamento

Disabili: al via in Italia il nuovo contrassegno di parcheggio europeo
Il documento, conforme alle normative dell’UE, è riconosciuto in tutti i paesi comunitari
Dal 15 settembre 2012 è stato introdotto in Italia il nuovo "contrassegno di parcheggio per disabili", l’autorizzazione rilasciata dai Comuni, dopo specifico accertamento sanitario, per agevolare la circolazione e la sosta di veicoli al servizio di persone invalide.
Lo prevede il Decreto del Presidente della Repubblica n. 151 del 30 luglio 2012, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 203 del 31 agosto 2012, che modifica gli articoli del Regolamento di esecuzione del Codice della strada relativi a questo argomento. Il nuovo contrassegno è valido, oltre che su tutto il territorio nazionale, anche negli altri paesi comunitari perché è conforme al "contrassegno unificato disabili europeo" (CUDE) previsto dalla Raccomandazione del Consiglio dell’Unione europea 98/376/CE.
Grazie a questa novità chi, in Italia, ha diritto ai benefici concessi ai disabili in auto non rischierà più, circolando nei paesi aderenti all’UE, di subire multe o altri disagi per il mancato riconoscimento del documento, come accadeva per quello rilasciato fino ad ora. Il nuovo contrassegno è identificato dal simbolo internazionale dell’accessibilità bianco su fondo azzurro e deve essere esposto, in originale, nella parte anteriore del veicolo, in modo che sia chiaramente visibile per i controlli. Le caratteristiche tecniche di dettaglio del documento sono disponibili sul Decreto.
I Comuni hanno tre anni di tempo, dal 15 settembre 2012, per sostituire il vecchio contrassegno con il nuovo. In questo periodo, comunque, i documenti già rilasciati restano validi, mentre quelli scaduti saranno rinnovati con i nuovi contrassegni "europei".
Sempre entro tre anni le amministrazioni comunali devono anche adeguare la segnaletica stradale alle indicazioni contenute nel Decreto. Altre novità del provvedimento riguardano le aree di parcheggio a pagamento. In questi parcheggi i Comuni potranno aumentare il numero minimo di posti gratis per gli invalidi con contrassegno e prevedere, anche nei posti a pagamento, la sosta gratuita degli invalidi se gli appositi spazi a loro riservati sono occupati o indisponibili.

Decreto del Presidente della Repubblica 30 luglio 2012, n. 151
Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, concernente il regolamento di esecuzione e attuazione del Nuovo codice della strada, in materia di strutture, contrassegno e segnaletica per facilitare la mobilità delle persone invalide
Il documento contiene la descrizione dettagliata, con immagini a colori, delle caratteristiche del nuovo contrassegno e delle modifiche da effettuare alla segnaletica stradale
Raccomandazione del Consiglio dell’Unione europea 98/376/CE
Contrassegno di parcheggio per disabili

PATENTE EUROPEA
Dal 19 gennaio 2013 entrerà in vigore la nuova patente europea, che prevede nuove categorie e limitazioni sull’età minima dei conducenti.

Nella tabella vengono riportate le limitazioni per le singole categorie in vigore alla data del 19 gennaio 2013 e quelle che entreranno in vigore entro il 31 dicembre 2013, al recepimento della direttiva 2012/36/CE.